Trappole da evitare quando si acquista uno smartphone usato

Mentre i nuovi smartphone sono molto popolari tra il grande pubblico, c’è anche un mercato dell’usato che permette di mettere le mani su telefoni recenti a prezzi a volte molto interessanti. Tuttavia, l’acquisto di un telefono cellulare di seconda mano non è un atto del tutto innocuo: trattandosi di un dispositivo già utilizzato, è consigliabile controllare diversi punti per evitare un certo numero di trappole.

smartphone con cuffie

Il vostro smartphone sta iniziando a sentire il peso degli anni e state seriamente pensando di sostituirlo con un modello leggermente più recente, ma il vostro budget è limitato? Se non volete mettere diverse centinaia di euro nell’ultimo terminale all’avanguardia, potete naturalmente optare per prodotti di fascia media o anche entry-level più convenienti. Ma è possibile rivolgersi anche a smartphone di seconda mano !

I telefoni usati offrono un’alternativa all’acquisto di un nuovo prodotto e possono permettervi di partire con un dispositivo che è stato esaurito di recente senza costringervi a fare qualcosa di folle. Perché questo è l’interesse principale di una proprietà di seconda mano: il suo prezzo. Ma, naturalmente, l’acquisto di uno smartphone usato non è un atto del tutto innocuo: richiede uno sforzo in più rispetto all’acquisto del suo nuovo equivalente in quanto si tratta di un terminale che ha già avuto un’altra vita.

Cosa cerchi quando cerchi un cellulare usato? Il suo aspetto generale è generalmente importante: solo perché si passa attraverso un terzo non significa che si vuole partire con un relitto. In particolare, lo stato dello schermo deve essere attentamente controllato. Ma ci sono anche altri punti da controllare e richiederanno un piccolo sforzo da parte vostra.

Il nervo della guerra: il denaro

Se compri uno smartphone usato, è perché vuoi risparmiare. Quindi è questo criterio che vi concentrerete sul controllo in via prioritaria, prendendo nota, ad esempio, della differenza attuale tra il terminal di vostro interesse e la tariffa che il costruttore ha applicato al momento della partenza. Il divario è abbastanza ampio da giustificare la scelta dell’offerta di un privato piuttosto che di una nuova?

Né si dovrebbe esaminare una sola proposta, per quanto interessante possa essere. Consulta diverse offerte sul web consultando i prezzi esposti altrove. Naturalmente, essi variano notevolmente a seconda, in particolare, delle condizioni di ogni dispositivo venduto, ma questo può dare una buona idea, in un dato momento T, di come il mercato dell’usato stima il valore pecuniario del prodotto.

Confronta con i nuovi smartphone

Quando state cercando un modello usato, probabilmente avrete in mente alcune caratteristiche che ritenete importanti: come le dimensioni dello schermo, la quantità di RAM e così via. Se avete già stabilito dei criteri, confrontate questa scheda tecnica con quella dei nuovi smartphone. Se vi imbattete in una nuova alternativa che è finanziariamente equivalente al vostro trovato usato, significa che l’offerta usata non è abbastanza attraente: la nuova alternativa è più interessante, perché, non trascurabile, contiene una garanzia del produttore.

Infine, gli ultimi due aspetti da controllare sono il metodo di vendita e la copertura del prezzo. Se si tratta di un’asta, vai per la tua strada: non sai fino a che punto gli offerenti sono disposti ad andare a vincere l’offerta. Scegli gli annunci che hanno un prezzo che non lascia dubbi su ciò che pagherai (nonostante l’eventuale fase di negoziazione che dovrebbe avvenire). Poi, chiarisci cosa copre l’offerta: oltre allo smartphone, ci sono altri elementi (cavo USB, cuffie, custodia, ecc.) che accompagnano la vendita? In caso contrario, si potrebbe avere una leva per ottenere uno sconto. Ricordarsi inoltre di richiedere una fattura per sapere se l’apparecchio è ancora in garanzia.